Computer, pen, block notes, pencil, starwars

Il perfetto post di un blog: 9 consigli

Rendilo semplice. Rendilo memorabile. Fai in modo che inviti a guardare. Rendilo divertente da leggere – Leo Burnett

LA DIFFICILE VERITÀ SULPERFETTO POST DI UN BLOG

Il content marketing è una delle parti del marketing più incomprese. Richiede lavoro, perseveranza, pazienza.
Il content marketing è tanto complicato quanto semplice. Non è solo “scrivere”, è scrivere qualcosa che parli ai tuoi lettori. Il tuo obiettivo è affascinarli con il tuo lavoro. Li vuoi tenere incollati allo schermo. E vuoi catturare la loro attenzione per almeno 10 secondi.
Non è per tutti. E il post perfetto non esiste. Ma puoi cercare di farlo nel miglior modo possibile. Come?
Ecco alcune cose che devi considerare quando scrivi il tuo prossimo post sul blog.

9 CONSIGLI PER SCRIVERE IL PERFETTO POST SU UN BLOG

1. Il Titolo Accattivante

Il tuo obiettivo è quello di catturare l’attenzione, in maniera che le persone si sentano quasi in dovere di continuare a leggere l’inizio del tuo articolo.
Secondo KissMetrics, i lettori tendono a focalizzare la loro attenzione sulle prime tre parole di un titolo e sulle ultime tre.
All’interno del suo sito web, il titolo è quello che viene letto più di ogni altra cosa:

2. L’immagine principale (o feature image)

I tuoi post sul blog dovrebbero includere sempre almeno un contenuto visivo: immagini, infografiche, video, ecc. Qualcosa che attiri l’attenzione dei tuoi lettori.
Detto questo, non tutte le immagini sono uguali. Io trascorro un sacco di tempo alla ricerca di una buona foto. Voglio che sia attraente o diversa, qualcosa che si adatti a me e spesso la scatto direttamente io.
Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • Non mettere troppe parole sull’immagine. Idealmente, nessuna
  • Considera i colori. I colori vivaci tendono ad attirare maggiormente l’attenzione
  • Qualunque sia la tua fonte, assicurati di avere il diritto legale per usarla. Se vai su Google Immagini, è probabile che la maggior parte delle immagini sia coperta da diritti e non si possa usare

3. L’ Hook (o l’inizio del tuo post)

Il titolo fa arrivare i tuoi lettori fino alla porta. l’hook li fa continuare ad andare avanti.
Secondo Blog Marketing Academy, in termini di post sui blog, l’hook è quel testo proprio all’inizio del post del blog. A parte il titolo, è la parte del post che è più probabile che venga letta. E può fare una grande differenza sul fatto che il lettore si fermerà a leggere il post o meno.
Una delle forme più potenti di hook è una storia. Qualche racconto con una piccola trama. Perché quando ascoltiamo delle storie, il nostro cervello agisce come se stessimo vivendo le storie, permettendoci di immedesimarci.

4. La Strategia con i Link

Affinché un post raggiunga la sua massima efficacia, è necessario includere collegamenti a link esterni e interni al tuo sito.

Link esterni:

  • Un post utile di un blog conterrà quasi naturalmente collegamenti ad altri post pertinenti su altri siti web. Un ottimo modo per aggiungere molta credibilità al tuo post è includere statistiche e, naturalmente, link alla fonte di tali statistiche
  • Il collegamento a contenuti di alta qualità è un segnale positivo per i motori di ricerca
  • I link esterni possono anche essere una grande forma di relazioni di blogger. Può aiutare a diffondere la parola
  • Un suggerimento è di avere tutti i collegamenti esterni impostati per aprirsi in una nuova finestra del browser. In questo modo, se il tuo lettore cliccherà su di esso, non lascerà il tuo sito

Link interni:

  • I link interni si collegano ad altri post del tuo blog quando il loro contenuto è pertinente. È una cosa che sicuramente vuoi fare
  • Per quanto amiamo tutti l’idea di avere un numero “perfetto” di link interni da usare, questo non esiste. Quando ha senso collegarsi a un altro post, fallo
  • Ultimo, ma non meno importante, includere sempre link per la call to action

5. Il Contento (o content)

  • Secondo Jeff Bullas, gli articoli con immagini ottengono il 95% di visualizzazioni in più rispetto agli articoli senza
    • Prima di caricare un’immagine sulla tua libreria multimediale, rinomina il file in modo che contenga parole chiave pertinenti all’immagine
    • Ottimizza l’immagine per ridurre le dimensioni del file
    • Usa il tag ALT quando inserisci l’immagine, scrivi cosa c’è nell’immagine, descrivendola come se la stessi raccontando a una persona che non può vederla
  • Il post perfetto deve essere avvincente, pertinente, utile, divertente
  • Usa le liste, gli elenchi spiccano e sono facili da leggere
  • Scegli il giusto tono di voce. Usando un linguaggio naturale e colloquiale sarà più facile per le persone leggere il tuo blog
  • Se stai scrivendo un articolo lungo o complesso, considera di includere titoli con diverse dimensioni. Inizia il tuo articolo con un tag H1, separa le sezioni più grandi con tag H2 e inizia paragrafi con H3

6. La Lunghezza Perfetta per un Post

I post brevi tendono a non diventare molto virali.
Secondo Data Lab, til post ottimale di un blog richiede 7 minuti per essere letto. Questo significa circa 1600-2000 parole. Non sono sicura che esista la lunghezza perfetta per un post o un articolo di un blog. “Perfetto” non è universale e il successo del tuo post dipende da un sacco di fattori.

7. SEO

La regola numero è scrivere in maniera naturale. Ma, anche senza snaturare il tuo stile, puoi segnalare ai motori di ricerca l’argomento del tuo post inserendo parole chiave in posti strategici. Soprattutto, usale nei tuoi:

  • Title tag – questo è il titolo cliccabile che i motori di ricerca decidono di mostrare nelle pagine dei risultati. Dovrebbe essere unico e le parole chiave dovrebbero idealmente essere collocate all’inizio. È meglio non renderlo troppo lungo, in modo che non venga troncato dei risultati. Includere il nome del tuo marchio come mostrato qui sotto è anche una buona idea
  • H1 tag – questa è l’intestazione che appare in alto e indica ai lettori di cosa parla il blog
  • Subheading – aggiungi qui le parole chiave, ma non esagerare
  • Snippets – i motori di ricerca a volte scelgono di utilizzare il testo del tuo snippet, posizionandolo sotto il link del Title tag. Potrebbero scegliere di usare il testo da altre parti del tuo post, ma è comunque una buona idea scrivere uno snippet che invogli i lettori a fare clic sul tuo link. Dovrebbe dare ai lettori un’anteprima del contenuto del tuo post e includere la parola chiave su cui ti stai concentrando
  • Primo paragrafo – le parole chiave sono più importanti all’inizio del tuo articolo, tuttavia vale la pena includerle anche alla fine dell’articolo
  • Tag ALT – alternative text per le immagini
  • Fai una rapida lettura per l’ortografia e la formattazione, ma non perdere troppo tempo
  • Pubblica durante l’ora di punta, per me è venerdì o sabato, alle 9 del mattino
  • Assicurati di testare i tuoi orari di pubblicazione sul blog

9. La Call to Action

Concludi con una call to action (CTA) significativa per il tuo lettore, che si tratti di un consiglio, un’offerta di contenuti o un link a un altro post sul tuo blog. Usa le ultime righe del tuo post per lasciare al lettore la sensazione di aver imparato qualcosa da te, come se ci fosse ancora da imparare da te, creando il desiderio di seguirti e leggere di più.

  • bridge-browser-top
  • bridge-browser-top
  • bridge-browser-top

    Come blogger, capire il tuo pubblico è la chiave del tuo successo. Ma questo va oltre la comprensione dei loro interessi. Devi anche capire la loro vera natura. Che cosa li caratterizza e li distingue. Che cosa li guida. Quali sono i pulsanti da premere per fargli leggere i post del tuo blog.

    Cosa ne pensi? Sono sicura che ci siano altre opinioni là fuori. Per favore lascia un commento e fammi sapere se hai mai scritto un post sul tuo blog che è diventato virale. Se sì, cosa ti ha portato a risultati fantastici? Mi piacerebbe saperlo 🙂

    Annunci
    Flavia Piantino Gazzano
    flavia.gazzano@gmail.com

    Digital enthusiast and growth hacker, with a strong passion for new technologies, social media and PR. She uses strategic communication as a strong asset in her life and has a creative approach to problem solving.

    No Comments

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.